venerdì 27 luglio 2012

Come fare il burro

In vacanza si sa si fanno strappi alle regole, 
si sperimentano cose nuove e si fanno nuove esperienze.
Ad esempio questa
 

 
Il burro fatto in casa, anzi oserei chiamarlo crema di burro. 
Il procedimento è piuttosto semplice e anche cio che serve. 
Ovviamente ci sono versioni evolute di tutto ma un ritorno "alle origini" 
non fa male di tanto in tanto...
Acquistate del burro a crudo, quello che bisogna bollire per poterlo bere per intenderci. 
Qui c'è un distributore di una cascina, ad esempio. Procuratevi un contenitore in cui tenerlo. 
Se pensate a una bottiglia vi fermo subito: serve un contenitore abbastanza ampio 
da poter poi lavorare sulla superficie del latte, io ho usato un contenitore rettangolare per cibi dell'ikea.
 
 
 
Mettete in frigo e lasciate riposare 24h. 
Una volta giunto il momento togliete il contenitore dal frigo 
senza sbatterlo e con un cucchiaio togliete il primo strato di latte. 
è la parte grassa che si è saparata dal resto. 
Si riconosce facilmente dal resto dato che è molto piu densa. 
Mettete la "panna" in un vaso di vetro a chiusura ermetica. 
Armatevi di pazienza e sbattete il vaso. 
Piano piano si separera il burro dal siero. 
 
 
 
Nel giro di 15 minuti di sbattimento neanche troppo regolare otterrete la separazione 
e l'aspetto sara simile a questo, il risultato è piu che altro una crema di burro, 
ottima da spalmare sul pane. 
Se volete il panetto compatto dovete sbattere piu a lungo 
e "strizzare" il burro prima di conservarlo.
 
Inutile puntualizzare che non ha la durata del burro industriale, 
ma considerando l'esigua quantita e la bonta noi non abbiamo avuto difficolta a consumarlo subito! 
Con un litro di latte si ottiene poco piu dio quello che vedete in foto. 
è piu una soddisfazione l'aver prodotto una cosa buona con le proprie mani che altro: 
se fossimo una famiglia numerosa dovremmo bere litri e litri di latte 
per fare tutti colazione con pane, burro e marmellata!

Nessun commento: