mercoledì 8 agosto 2012

orto al naturale?

Mi piace coltivare. Da sempre. 
Vedere la natura lavorare, le piante crescere, 
I fiori sbocciare mi appassiona. 
Vedere la natura rinascere ogni primavera 
e assopirsi ogni autunno 
mi emoziona moltissimo.
Sono dell'idea che la natura 
debba fare il suo corso, 
libera di trovare il suo equilibrio 
come fa sempre. 
I miei hanno un piccolo orto, 
negli ultimi anni a causa dei loro 
problemi di salute non lo hanno piu seguito, 
lo hanno abbandonato. 
Quest'anno lo abbiamo preso noi 
"in gestione". 
Prima di ogni cosa mi ha colpita come 
la natura ne abbia preso possesso 
e allo stesso tempo ne abbia mantenuto 
le caratteristiche: 
I fiori piu delicati sono morti. 
Ma le rose cosi apparentemente delicate invece 
hanno dimostrato un'ottima capacita di resistenza 
e sono sopravvissute tutte agli inverni. 
L'erba ha preso il posto delle coltivazioni 
e le piante rampicanti e infestanti 
hanno comandato coprendo ogni cosa.
Abbiamo dato una pulita sommaria togliendo i
l grosso, ma per me non era abbastanza. 
è un Dato di fatto: ho paura delle lumache. 
Non riesco a stare in un posto dove c'è erba 
o luoghi in cui loro possano vivere. 
E cosi ho tolto ogni erba, 
ogni angolo umido. 
Ora ho un orto in cui posso stare, 
posso lavorare, 
possiamo fare una grigliata senza 
che mi senta piu di tanto in pericolo 
(ma quanto sono limitanti le fobie?) 
Ma è cosi innaturale! 
Tutto cosi rigorosamente ordinato... 
La natura tende al caos 
(dal punto di vista umano perche 
lei invece è ordinatissima) 
e io questo caos lo impedisco.
Lo ammetto, un po' mi dispiace ma 
allo stesso tempo in questo modo 
riesco a godermi cio che per 
anni mi sono sempre negata. 
E anche se mi sembra di aver violentato 
questo posto posso comunque stare 
ad osservare le farfalle, le api, numerosi insetti, 
le piante che rinascono e 
ritrovano I loro spazi, 
l'insalata che cresce... 
Ogni tanto qualche lumaca si fa vedere, 
viene spostata altrove (nel bosco vicino), 
tanto a dimostrarmi che non mi devo preoccupare: 
tanto la natura fa esattamente cio che vuole.

Nessun commento: