martedì 1 ottobre 2013

ASSASSINI IN FAMIGLIA - RAE FOLEY

unico libro letto, fino ad ora , di questa autrice, che ha scritto diversi libri con diversi pseudonimi. in
questo caso si tratta di un giallo, pubblicato dalla serie "gialli mondadori". un giallo "vecchio tipo", oramai i veri gialli non li scrivono quasi più, sono per lo più thriller in cui la ricerca dell'assassino spesso è contorniata da tensione più che da indizi posti sapientemente qui e là nel racconto.

siamo alle prese con un suicidio, che suicidio non può essere. la sorella di Sue è stata trovata annegata nella piscina, proprio lei, innamorata della vita che si uccide. certo, la scoperta di suo marito morto poco prima può aver influito sul suo stato d'animo, ma fino a questo punto? e poi perchè ha telefonato a Sue per poi interrompere bruscamente la telefonata poco prima di affogare? troppi interrogativi che portano sue e il suo caro amico a partire per indagare sulla situazione, piuttosto complessa, in cui si svolgono le indagini ufficiali di polizia. infatti il deceduto è un noto scrittore, e non è morto naturalemtne ma grazie a un colpo in testa, e il suo ultimo lavoro, appena terminato, è sparito. intrigo politico? gelosie? cosa ha causato queste morti?

non vi dico volutamente di più. essendo un giallo raccontare la trama per filo e per segno non è una buona idea. sicuramente è un libro piacevole da leggere, che scorre velocemente e non è neanche eccessivamente lungo. considerando che è un vero e proprio giallo si può provare ad investigare con la protagonista, a mettere insieme i tasselli del puzzle per poi scoprire alla fine che chi è l'assassino è... l'insospettabile. non mi rimane che consigliarne la lettura.

Nessun commento: