martedì 8 aprile 2014

AUTOCOMBUSTIONE UMANA - BOB SHAW

Mi ritrovo fra le mani un romanzo di fantascienza, probabilmente un po' datato, ma curiosamente sempre attuale. La mia lettura è nata da un errore: tempo fa avevo letto un'articolo sull'autocombustione umana e cosi sono rimasta incuriosita da questo argomento, il titolo del libro mi ha "tratto in inganno".

La prima parte del libro è in effetti un'interessante trattazione sull'autocombustione, in cui un giornalista si trova alle prese con un articolo da scrivere sull'argomento e raccoglie diverse informazioni, ma a partire da poco prima di meta il romanzo diventa inverosimile, perche entrano nella storia alieni, rapimenti e tutto cio che ne consegue.

Personalmente non amo il genere, soprattutto quando dal mio punto di vista ci si allontana cosi tanto dal "verosimile" che piu che fantascienza ci si trova davanti alla "fanta".... Apprezzo maggiormente quando la fantascienza è plausibile e tutto sommato ha un suo senso, ma è un gusto personale quindi probabilmente chi apprezza il genere nel suo insieme trovera questo libro piu piacevole da leggere rispetto a quanto è successo a me.

Inevitale un accenno allo stile, scorrevole e piacevole da leggere, senza salti temporali inconcludenti, con personaggi ben caratterizzati e con cui ci si puo, almeno in parte, immedesimare. Questo mi ha permesso di arrivare alla fine del libro senza "patire" troppo la lettura.

Se vi piace il genere è comunque una buona lettura e sospetto che avrete un altra opinione rispetto alla mia, ma per quanto mi riguarda non posso consigliarlo.

Nessun commento: